guarda che è normale guarda che pancia

Nella pancia a testa in su

Ovvero, quando il bimbo è podalico.

Eddai, girati! La mia ginecologa non è mai riuscita  a mettermi ansia, anzi. Sono sempre uscita dal suo studio con il sorriso stampato sulla faccia e zero preoccupazioni. Tranne l’ultima volta. Non ha detto niente di che se non “uhm, non si è ancora girato. La posizione è podalica. Questo mese deve girarsi”. C’è tutto il tempo, ha aggiunto. Ma a me è scattata la fissa. Eddai girati. Che poi, magari si è anche già girato, ma io che ne so. Non senti i colpi? Certo che li sento. E ok, potrebbe sembrarmi la testa quel bozzo rotondo che mi spunta dal fianco. Ma se fosse il sedere? Sempre di roba tonda stiamo parlando.

Comunque, capito che non so capire se è girato o no, capito che non so se esistono tecniche per farlo girare, ma mi sono attrezzata di pila e gliela punto sulla pancia, per fargli capire il movimento che deve fare (rigorosamente da sola, prima che qualcuno mi prenda per pazza), mi è chiaro che l’ipotesi ancora lontana di un cesareo mi terrorizza. Non mi piace. Non fatemi tagliare.

Non mi piace perché odio le operazioni. Non mi piace perché non voglio sapere la data del parto (che in caso di cesareo programmato è pure anticipata di molto). Non mi piace perché tutta sta storia del “al secondo giro è tutto molto più facile” la vorrei provare. Vorrei entrare in quella categoria di mamme che hanno un ricordo del parto come il momento in cui hanno dato alla luce il loro bambino e non come una scena di The Ring. E poi, se mi fate il lavaggio del cervello su quanto il parto naturale sia importante per mamma e bambino, come posso volere un cesareo? Capisco farlo in caso di complicazioni, capisco la sofferenza fetale. Ma venire tagliata perché non ti sei girato a testa in giù, no. Eddai, girati!

PS: Crepilavarizia, credo che prenoterò una visita anticipata dalla ginecologa, per capire se si è girato. Fino al 21 con il dubbio, non ce la posso fare.

PS2: E niente, riprendendo il discorso di qualche giorno fa, la mia amica Monica è venuta a cena sabato. E abbiam fatto un po’ di foto, bellissime foto. Ora sono più tranquilla 😉

 

Leave a Comment

Comments (15)

  1. Dai che c’é ancora tempo, si gira, si gira…
    Sono d’accordo, potendo, il parto naturale é molto meglio, e per me é stato più semplice e meno doloroso del primo!

  2. Ormai ti leggo costantemente 🙂 mi fai sorridere … i tuoi pensieri sono un po’ i pensieri di tutte le future mammine !! Comunque rasserenati, c’e’ tempo … per girarsi (quando decide che è il momento) impiega pochi minuti e più è grande più lo senti ! Senti un gran casino in pancia … una rivoluzione … e opla’ ! girato 🙂 !! Conosco mamme che si sono fatte fare massaggi particolari ai piedi (toccando i punti dell’agopuntura) ma non so quanto sia realmente efficace.
    Io purtroppo, il problema non me lo pongo! La prima gravidanza, a 20 ore di travaglio dopo aver rotto le acque e ormai all’asciutto ho finito con un bel cesareo d’urgenza. Dopo 20 ore di travaglio, credimi (nonostante tutte le mie paure) mi sarei fatta tagliare in due per diritto dalla testa ai piedi pur di non sentire più dolore.
    Ora, sto aspettando il terzo cesareo… Non fasciarti la testa prima del tempo, semmai dovesse essere il tuo caso (ma per girarsi il tuo piccolino ha tempo!!!) sappi che il cesareo lo programmano alla 39esima settimana molto vicino al termine … il post operatorio è doloroso si … ma solo per una settimana … e ti assicuro che la gioia di vedere il nuovo/a arrivato ti fa sopportare tutto !! Non mi sento meno mamma di altre mamme per aver fatto quasi tre cesarei… Conosco mamme che hanno avuto la possibilità di provare sia un’esperienza che l’altra con il secondo figlio e ognuna ha un pensiero a se ! Chi ha preferito il parto naturale al cesareo e viceversa, è molto soggettivo.
    Posso solo concludere dicendo che quella data arriva, che sia di parto naturale o cesare non si scappa! Quindi inutile fasciarsi la testa, meglio vivere tutto serenamente fino all’ultimo…

    1. donna saggia, larami! 😀 e essere consolata da una che ne ha fatti due, ne farà tre, è una gran cosa, sì sì. grazie eh! PS: movimenti tipo esplosione oddio vuole uscire dal fianco li ho sentiti… sperem! 😉 grazie

      1. Più che donna saggia, direi incosciente !! 🙂 … dai dai … se hai sentito movimenti bruschi significa che cerca di girarsi, se già non l’ha fatto !! … resto in attesa, curiosa, del tuo prossimo post ! 🙂 a presto !!

  3. anch’io ho fatto 3 cesarei, il primo d’urgenza, gli altri 2 programmati. l’importante è che il bimbo nasca e stia bene, tutte le menate su naturale/cesareo sono, appunto, menate! anche il dopo-cesareo non è così tragico, credimi
    e comunque, vedrai che si è già girato, aggiornaci 🙂

  4. Anche il mio nanetto non si voleva girare. Mi hanno consigliato un sacco di esercizi che hanno contribuito a farlo girare.
    Uno è utilissimo anche durante il travaglio e consiste nel fare col bacino molto lentamente il movimento che si fa con l’hula hop, l’altro è stendersi a pancia in su con le gambe in alto e cercare di rilassarsi il più possibile.
    Questi esercizi tendono ad allargare il bacino e a far sentire al pupo che c’è spazio di manovra per girarsi. Vedrai che si gira!

    1. mitica chiara, grazie! vado di hula hop e di gambe in su (che tra l’altro devo tenere comunque per le delizie che a volte regala la gravidanza!) 😉

    1. stando un po’ a testa in giù e gambe in su e facendo ruotare la torcia sulla pancia, o forse solo per fortuna, si è girato 🙂