guarda che è normale mamma

Svezzamento, parliamone

E’ ufficiale, c’è sempre qualcosa pronto a far venire a una mamma mille dubbi. Anche al secondo giro.

Parliamone, di figlio ne ho già svezzato uno, anzi una. Con il bel lavaggio del cervello del latte di mamma fino ai sei mesi, mi raccomando. Benissimo, in due anni è tutto cambiato. La nuova scuola di pensiero pediatrica, che lo sappiamo bene cambia a ogni cambio di vento, ora propone lo svezzamento ai quattro. Che la parete dello stomaco tra il quarto e il sesto mese è più pronta ad assorbire le sostanze evitando eventuali reazioni allergiche future. Ok, ci posso anche credere. Ma come posso delavarmi il cervello che si è convinto che il latte solo il latte sia ok fino al sesto mese, che i denti sono il chiaro segnale della natura che il bambino può iniziare a mangiare, che l’uovo si dà prima rosso e poi anche l’albume, no invece ora tutto insieme, ecc ecc…

Lion ha compiuto quattro mesi e, volendo, potrebbe iniziare a mangiare la frutta. E, se da una parte dico ok, ci siamo, nel giro di poco potrebbe arrivare la prima pappa e io potrei uscire dall’obbligo di esserci per la poppata (sì sì, ce l’ho il tiralatte, ma avete capito), dall’altra dico ma diamine così devo iniziare a fare brodi e pappine… E poi, non è troppo piccolo?

Non so cosa deciderò. Intanto ci penso (e così passa ancora qualche giorno). Però, pediatri, su, cercate di cambiare idea almeno ogni non dico dieci, ma almeno cinque anni, così magari le neomamme bis fanno in tempo a fare uguale con tutti e due i figli e se il secondo arriva dopo cinque anni ci si mette la mancanza di memoria a non far sorgere i problemi. Su. Grazie.

Leave a Comment

Comments (16)

  1. Ah, questo poi é un altro bell’argomento. La news dello svezzamento ai 4 mesi non l’avevo ancora sentita. Per lo meno per i bimbi allattati al seno, visto che per “gli altri” all’epoca del Patato (un anno e mezzo e fa) alcuni pediatri sembra indicassero lo svezzamento dai 3 con le pappe lattee. Così almeno aveva fatto una che aveva partorito con me. Un delirio. Sul tema io ho pochissime certezze. Mio figlio ha iniziato con le pappe ai 6 mesi e con la frutta un pochino prima. Ripensandoci adesso credo ritarderei un po’ piuttosto che anticipare. Boh.

    1. noo, ma quali pappe lattee, anzi. ora si parte diretti. e prima inseriscono cibi meglio è per la panza. mah… dopo le riflessioni di oggi e i consigli mi sa che aspetto. almeno fino al quinto. poi ci ripenso. ma il latte è il latte. e per quanto non sia una da allattamento oltre una certa data, non sono neanche da svezzamento precoce. mi sa.

  2. ecco, io sapevo che si ritarda più possibile l’introduzione delle pappe. Soprattutto se uno dei due genitori (o entrambi) sono allergici. Noi infatti s’era introdotta la frutta a 5 mesi (6 anni fa, bimba allattata al bibe, perchè appunto per il motivo delle allergie s’era fatto tutto un po’ in ritardo)
    Alla mia amica, con figlio duenne hanno invece detto che ora non si inizia più con la frutta ma con la pappa con la carne, perchè altrimenti c’è una micropercentuale di bimbi che rimane anemica…. mah…

  3. Questi cambi di opinione dei pediatri mi inquietano un bel po’! Comunque prima dei sei mesi mi sembra davvero assurdo, quasi non stanno nemmeno seduti e già mangiano pappe? Umh… Restiamo sui sei, dai, che almeno male non fa e mi da qualche certezza… di punti fermi avevo un gran bisogno visto che abbiamo scelto l’autosvezzamento, con tanta incertezza iniziale e tanta soddisfazione in seguito

    1. hai ragione. io avevo letto un libro bellissimo per lei che forse a sto punto è meglio se me lo rileggo. io mi svezzo da solo mi pare si chiamasse. e parlava proprio dell’assecondare loro… che a un certo punto lo vedi che vogliono assaggiare. al momento il cucchiaino della vitamina d glielo devo ficcare in bocca quasi a tradimento. direi che mi hai appena ricordato che risposta devo darmi 😉

  4. mi sto rendendo conto che di pediatri in gamba in giro ce ne sono davvero pochi. Io, fortunatissima, ne conosco una stratosferica, per di più con un master in alimentazione. proprio ieri ad una riunione con le mamme del’asilo nido ha detto:”il sistema che regola il meccanismo necessità nutrizionali-sazietà è tanto più perfetto quanto più l’individuo è piccolo. Crescendo si “guasta” con i fattori ambientali, psicologici, etc. I bambini, se sani, si regolano benissimo da soli. Quindi: assecondare la curiosità e la voglia di assaggiare, sperimentare. Non forzare e manipolare in virtù di studi scientifici che di “certo” non hanno proprio niente”.
    Spero di averti dato uno spunto di riflessione utile.
    Un abbraccio
    Simona

    1. oh sì, mi hai dato lo spunto e vedi commento sopra, mi avete dato anche la risposta. assecondare. assaggiare, sperimentare. quando iniziano però a volerlo fare. e ok, magari è vero che lo stomaco ora è già pronto e io ho foto di me bambina che a 4 mesi mangiavo di gusto bei papponi. e non sono allergica a niente. ok. ma direi che posso tranquillamente aspettare. che lui abbia voglia. merci.

  5. Se con la prima ti sei trovata bene, segui lo stesso metodo con il secondo.
    Oppure fai una media e tra 4 e sei, svezzalo al 5° mese compiuto (prima pappa) e al 6° parti con la seconda pappa.
    Per gli altri pasti, proseguirei con l’allattamento..io ti dico che in Mangiagalli mi hanno detto che l’unico modo per fargli recuperare peso (visti i 2 chili della nascita) era allattarlo al seno…avevano ragione! Vai di latte finchè puoi…io ne son convinta! Sono la persona più condizionabile della terra ma questa è una delle poche certezze che ho! 😉

    1. sì, ci mettono dubbi anche dove non dovremmo averne. lion è un vitello, ma il latte è il latte e per mangiare ha tempo, no? vediamo tra un mese cosa succede.

  6. Naturalmente so che Lion non ha problemi di “recupero peso”…ma era per dire che il latte è l’alimento migliore quindi di darglielo per più tempo possibile!

  7. Io ha avuto tre bambini, il secondo a distanza di tre anni e il terzo dopo altri cinque.
    Pur avendo sempre lo stesso pediatra, per lo svezzamento mi ha consigliato in tre maniere diverse!!! Ogni volta giustificandosi con i “nuovi studi”.
    Secondo me si fanno degli studi statistici sui risultati dopo anni, a nostre spese!!!

  8. Io ho cominciato al 5 mese compiuto e poi quei giorni in cui lui non ne voleva sapere gli ho dato il latte… e poi e’ diventato un ometto bello paffuto! ah per inciso la pappa serale dal 7 mese!

    1. lei ha iniziato a sei. e si è gustata tutte le pappe con gusto… anche lei pappa serale dal settimo… e qualcosa mi dice alla fine di questa giornata che farò lo stesso 🙂