IMG_4685

blog concerti cose belle

Due giorni ai Wind Music Awards

Lì per fare questo https://www.vanityfair.it/music/playlist/2017/06/07/wind-music-awards-2017-le-canzoni-dellestate dove trovate il video meraviglioso e imperdibile di cantanti che cantano il loro tormentone dell’estate. Loro, nel senso uno che ha segnato i loro ricordi. O anche il primo che è venuto in mente.

Bene. Ho passato due giorni a chiedermi quale fosse il mio.

La risposta è che no, ce ne sono troppe di canzoni meravigliose, zarre al punto giusto, che han profumo di sole e di mare, ora capisco quando Tommaso Paradiso un po’ scocciato mi ha detto «Non lo so, non ce l’ho il tormentone». Aveva, mi sa, ragione lui.

Quindi qui trovate un altro video meraviglioso che attiva ricordi e memoria e fa venire subito voglia di compilation rossa, blu e Arena di Verona ai tempi del Festivalbar. E andare ai Wind, per noi cresciuti in quegli anni lì, vuol dire semplicemente quello, far finta che la nostra estate ci sia ancora, quella dei tre mesi, dei pomeriggi a tapparella abbassata, dei compiti lenti, delle commissioni con mamma, del mare che durava un mese, tra edicole, cornetti e partite di briscola, ad aspettare le quattro per fare il bagno.

Amo l’estate, più di qualsiasi cosa.

L’estate piena di musica, però, ancora di più.

Domani è l’ultimo giorno di scuola, godiamoci la loro lentezza, di quelli bassi che giran per casa. Facciamo in modo che anche le loro vacanze diventino un ricordo meraviglioso, che oggi fa quasi male da tanto manca.

Buone vacanze (a loro. E ai bambini che eravamo noi)

PS: Grazie a chi ha cantato, per Vanity. Lo dico davvero.

PS: Se vi vengono in mente bellissimi tormentoni estivi, me li dite?

Leave a Comment