guarda che è normale libri

Di nuovo, all’improvviso

Quel tempo in cui leggevo a tutte le ore

Quel tempo in cui mi incollavo alle pagine senza riuscirmene a staccare

Quel tempo in cui compravo un libro al venerdì perché avevo paura mi togliesse tempo di sonno e lavoro, conoscendomi. E allora meglio iniziarlo (e finirlo) al week end

Quel tempo in cui avevo voglia di leggere

E se era estate allora era perfetto

Ecco pare sia tornato.

E incollarsi alle pagine, riuscendo a pensare solo a quello, è, di nuovo, una bella sensazione.

Ora non resta che trovare belle storie

 

Sì, è evidente che ho un mood da storia young adult adolescenziale. L’importante è fingere che sia per lavoro, che per me è importante capire perchè una cosa funziona così tanto. Così bene. (Oppure ammettere che sono semplicemente storie bellissime. Quindi, se ne conoscete altre, dite pure)

Leave a Comment

Comments (7)

  1. io ho letto jane austen al mare. JANE AUSTEN. (in mezzo ho letto il tuo libro però 😉 ) Comunque Jane Austen letto alla nostra età (o almeno alla mia) fa un effetto diverso che a 16/18 come te lo fan leggere a scuola. Vai con Jane Austen!!!

    1. io direi che ho fatto il terzo giro (per Orgoglio e Pregiudizio forse il quinto)
      sarà che ho poca memoria, ma letti da adulta fanno proprio un effetto diverso

  2. E’ vero che bella emozione potersi “infilare” in una storia che stai leggendo con tutta la testa, lasciando che ti trasporti in quel mondo, in quel posto… senza altri pensieri.. fino a quando gli occhi non ce la fanno più!!! Anch’io però non so rileggere!!