guarda che è normale mamma

Perché avere un cane fa bene (anche, soprattutto, alla mamma)

Cani e bambini, si sa, che bellezza. Crescono insieme, si coccolano, giocano. Avere un cane fa bene ai bambini, non è un luogo comune. Ma avere cani fa bene soprattutto alla mamma (soprattutto neo), alla sua testa. Ed è presto spiegato perché.

Tuo figlio non ti permette più di fare quelle gite organizzate all’ultimo minuto, che prendi uno zaino e parti, magari torni domani? Con un cane non lo potevi fare neanche prima. Che eri fuori con gli amici magari dal pomeriggio e un certo punto comunque dovevi tornare. Non è che può stare da solo (e tenerla) mille ore.

Tuo figlio riesce a far fermare ogni passante, da qui all’angolo della strada e tu devi fare conversazioni identiche, dal come si chiama al quanto ha, ogni giorno a tutte le ore? Be’, anche prima lo facevi, ma con la palla di pelo che da cucciola era così carina che arrivare al di là della strada era un’impresa. Si chiama così, ha colà. Sì, tutto uguale, tranne la domanda sulle dimensioni. Almeno sai che di tuo figlio non ti chiederanno mai “ma rimane così?”.

Tuo figlio ha le coliche e tu non sai che pesci pigliare, vederlo star male ti dispiace e capisci che non resta che aspettare? Con un cane ci eri già passata, perché se il cane soffre di mal di pancia hai già fatto notti a sperare che passasse senza poter fare niente. E quindi aspetti. E prima o poi, ora lo sai, passerà.

Tuo figlio ha tolto il pannolino e ti piscia per tutta casa? Anche sul tappeto che ti sei dimenticata di togliere perchè mica pensavi che sarebbe andato a farla proprio lì? Tranquilla, è proprio come quando il tuo cucciolino di pelo adorato appena arrivato non sapeva bene dove farla. E andava a farla proprio lì (ora direi che è però ora di buttarlo, quel tappeto).

Tuo figlio fa una cacca super puzzolente che un po’ ti pesa dover lavare tutti i giorni? Tsk, un gioco da ragazzi, in fondo tutti i giorni devi tirar su con il sacchettino cacca di cane. Ora, vuoi mettere?

Tuo figlio ti chiede ininterrottametne attenzioni e ogni tanto vorresti chiuderti in bagno e dare una terza mandata di chiavi? Non c’è molta differenza con quel battuffolo di pelo, sempre lui, che ti vive appiccicato addosso e se ti metti sul divano ti sale sulle gambe e se vai in bagno ti segue e se vai in camera ti segue. Certo, la voglia di chiudersi in bagno è uguale.

Tuo figlio ti ha fatto scoprire il magico mondo del parco? Ti ritrovi ad andare al parchetto tutti i pomeriggi, sabati e domeniche comprese? Be’, perché prima cosa facevi? Hai solo cambiato area. Dal recinto per i cani a quello dei bambini. E se sei “sovversiva” ti accontenti dello stesso prato, senza recinti, che qualche corsa in libertà non ha mai fatto male a nessuno.

Tuo figlio raccoglie da terra la qualunque. E come sport preferito ha il “me lo porto alla bocca e possibilmente lo mando giù”. Ma per fortuna tu arrivi sempre in tempo. Oh be’, quel cretino del tuo cane si è fatto operare due volte per sassi nella pancia, quelli che per te son come diamanti (visto il costo delle operazioni per tirarglieli fuori). Finchè tuo figlio porta solo alla bocca ti sembra già un bel miglioramento.

Tuo figlio ha le mani sporche, i piedi sporchi, sta giocando nella terra, e su “non ti sporcare” e magari hai pure un po’ paura dei batteri. Quella palla di pelo, sempre quella, che zampetta per casa, è un cumulo di quei batteri. E non serve che ti dica io cosa succede quando il piccolo è seduto per terra e la palla di pelo gli passa accanto. Sono baci assicurati. Meglio non guardare e non pensarci. Fidiamoci del “crescono con più anticorpi”. Sarà.

Tuo figlio non va a letto e tu stasera avresti davvero spento la luce alle nove, sei stanchissima. Oh be’, la palla di pelo deve fare la sua ultima uscita. Dove pensavi di andare in pigiama?

E poi. E soprattutto. Tuo figlio ti fa sentire la persona più amata della terra. Sei il centro del suo mondo. Ecco, hai guardato gli occhi del tuo cane?

Un cane fa bene ai bambini e quando sono un po’ tristi ridono al vederli scodinzolare, e quando fanno i capricci si distraggono tirando le palline, e quando fuori piove e sono annoiati, è un attimo creare un gioco in salotto. Un cane fa bene ai bambini sì, ma aiuta anche tanto la mamma a prendere tutto con più leggerezza. Soprattutto la neo, quella che in fondo un cucciolo in casa lo ha già avuto. Non è proprio la stessa cosa, ma fidati, un po’ sì.

Io ho due bambini. E due cani. E mi sento fortunatissima e privilegiata. Ho un amore quadruplo.  E forse quadrupla è anche la voglia di una vacanza, ma fate finta di niente. In fondo, che sono stanca in questo periodo, ve l’ho già detto.

 
Seguono foto. Al candidato è richiesto individuare quale cane è più dolce e si fa fare tutto dai bambini e quale invece è quello più intelligente e col cavolo che si fa invadere la cuccia.

 

 

Leave a Comment

Comments (1)